Agricoltura Sociale e Probation.

Come l’esecuzione penale esterna può supportare le pratiche di Agricoltura solidale.

Il progetto
L’utenza carceraria sia nella forma dell’inserimento lavorativo che nell’affidamento riparativo, in regime di esecuzione penale esterna può essere beneficiaria delle pratiche di agricoltura sociale. A questa utenza potrebbe aggiungersi anche quella imputata in misure alternative come la messa alla prova, o i lavori di pubblica utilità disposti dai Tribunali Ordinari e di Sorveglianza.

In questo contesto sono molti i quesiti che potrebbero quindi sorgere, soprattutto se si parte dal concetto che differenti possono essere le realtà coinvolte in agricoltura sociale.

 

Obbiettivo
Il progetto Agricoltura Sociale e Probation si propone di:

  • Definire una prassi corretta di inserimento di affidati in esecuzione penale esterna, nel contesto dell’attività agricola ed agricola sociale;
  • Dimostrare il ruolo che può svolgere il settore primario per il reinserimento sociale dei casi di disagio carcerario;
  • Definire i limiti del servizio di pubblica utilità e gli obblighi e doveri di tutte le figure coinvolte nel rapporto dell’affidamento.
foto_probation.jpg
© 2017 La Fattoria in Città ONLUS. All Rights Reserved. C.F. 92126890281